Gipac
Servizi

Come possiamo aiutarvi ancora ...

Smaltimento rfiuti speciali

Tutte le aziende e gli studi professionali hanno l’obbligo di smaltire i rifiuti speciali quali toner, cartucce inkjet, nastri, pile alcaline.
Le aziende hanno la facoltà di raggruppare toner e cartucce vuote presso la propria sede, raccogliendoli all’interno di appositi contenitori (ecobox) per un periodo limite di 12 mesi, oltre i quali scattano gli obblighi di smaltimento secondo le procedure stabilite dalla legge del D.Lgs. 152/2006; D.M. 22 Ottobre 2008; dlg. 205/10 e successive modifiche.
La Gipac in collaborazione con Aziende certificate e leaders del settore può offrirvi i seguenti servizi di smaltimento rifiuti speciali con prezzi molto competitivi:

  • Smaltimento di toner , cartucce, nastri esausti
  • Smaltimento batterie alcaline, batterie al piombo, accumulatori
  • Smaltimento dispositivi elettronici ed informatici
  • Smaltimento VHS, floppy e cd
  • Smaltimento neon e tubi fluorescenti
Traduzioni

Offriamo servizio di traduzione ed interpretariato. Il servizio è fornito da professionisti qualificati e certificati . Si eseguono traduzioni giurate. Oltre alle lingue classiche inglese, francese, tedesco, spagnolo e portoghese siamo in grado di fornire traduzioni dal Russo, Tigrino, Swahili, Cinese e Giapponese. Si eseguono traduzioni anche dall’Italiano verso tutte queste lingue.

Archiviazione ottica

La difficoltà di gestire in modo razionale il costante incremento della documentazione, dovuta anche all’assenza di strumenti archivistici necessari a garantirne l’ordinato sviluppo - fenomeno riscontrabile indistintamente sia presso gli enti pubblici che presso quelli privati - porta alla consapevolezza di dover intervenire sugli archivi, cui consegue, molto spesso, la decisione di affidarli in outsourcing e di informatizzarli quanto più possibile.

Gli obiettivi che gli enti, una volta presa coscienza del problema, intendono raggiungere, sono essenzialmente la riduzione dei costi di archiviazione (sia quelli logistici, relativi ai locali ed al rispetto delle normative di sicurezza, sia quelli relativi al personale) e, in secondo luogo, la modifica e l’ottimizzazione dei processi di lavoro al fine di ridurre al massimo i tempi di accesso alle pratiche e di snellire il lavoro del personale.
Per conseguire tali obiettivi occorre digitalizzare e conservare in modo opportuno tutti i documenti sensibili, creando un’indicizzazione dei carteggi sanitari, commerciali ed amministrativi con clienti, fornitori ed enti pubblici e privati, nonché quanto la Committente riterrà opportuno fornire.

L’introduzione di un unico ed organico sistema di registrazione e di classificazione dei documenti, che contempli il protocollo, il piano di classificazione e conservazione, il regolamento e le procedure di archiviazione o il manuale di gestione, permetterà di ridurre al minimo i tempi di ricerca documentale oltre che a preservare perfettamente ed in termini di legge una copia di tutti i documenti sensibili. Ovviamente il tutto è reso possibile da un sistema informatizzato che preveda un database di gestione di tali archivi.

Gli stadi che si vuole raggiungere sono:

  • Uniformare ed ottimizzare le procedure di archiviazione eventualmente già esistenti, rispetto ad un modello di gestione che consideri gli archivi corrente, di deposito e storico come una entità unica;
  • Adottare sistemi per la gestione elettronica dei documenti e la conservazione dei documenti elettronici;
  • Migliorare, in sintesi, le competenze nei sistemi di gestione della documentazione.
Scarica i listini in formato PDF Altri servizi